Crea sito

Storia

La tradizione di questa ditta affonda le sue radici negli anni ’40 quando Emilio Parodi diventò garzone di un fruttivendolo di nome Canepa che, in quel periodo, svolgeva la sua attività nel territorio di Ceranesi.

Foto Parodi alla GuardiaEmilio, nel giro di pochi mesi, si appassionò a quel lavoro e si rese conto che sarebbe stato il suo futuro. I tempi, però, erano molto difficili e le difficoltà a racimolare qualche soldo erano tantissime. Il Canepa, però, si rese conto della voglia di lavorare di Emilio e di quanto impegno mettesse nell’attività tanto da decidere di affidargli un nuovo incarico, molto oneroso per la giovane età di quel garzone ancora così inesperto: l’acquisto della merce al mercato che, a quel tempo, si trovava a Sampierdarena. Proprio l’inesperienza di Emilio rischiò di fargli passare dei brutti momenti, se non fosse stato per alcuni proprietari di posteggi al mercato di Sampierdarena che videro la forza di volontà di quel ragazzo e la sua voglia di fare e si convinsero a dargli una mano.

Con il passare dei mesi, degli anni, la voglia di ingrandire gli affari era sempre più forte ma ciò che mancava più di tutto era il denaro per poter fare i primi investimenti nell’attività. Fondamentale e decisivo fu un prestito elargito dal padre di Emilio, Gerolamo che si raccomandò col figlio di farne buon uso: si trattava di 500 lire, una grossa somma a quel tempo, che furono egregiamente spesi e che diedero un nuovo impulso al commercio iniziato; ma ora serviva un altro strumento fondamentale, soprattutto per potersi spostare: un nuovo carro e un asino giovane che gli avrebbero permesso di andare frequentemente ad approvvigionarsi la merce a Sampierdarena.

La svolta avvenne nel 1946, grazie ad un prestito di un importatore di banane, che concesse a Emilio il primo camion vero e proprio e che accelerò gli spostamenti e la velocità dell’attività.
Nel 1958 l’attività si spostò dove la troviamo oggi.

Tra gli anni ’70 e ’80 subentrarono all’attività i figli di Emilio e, dal 2007 in poi, cominciarono ad affacciarsi a quest’attività le nuove leve, i nipoti, puntando, tutti insieme, a migliorarla sempre di più dandole un tocco di freschezza e giovinezza e cercando di rimanere sempre al passo con i tempi.

Ma badate bene: la regia è sempre sua! Di Emilio!